Scozia innovativa e tecnologica. La Sardegna deve recuperare il tempo perduto.

Ornella Demuru's picture

E' notizia* di oggi, che la Scozia, investirà 30 milioni di sterline (poco più di 35 milioni dei nostri euro) in tre nuovi centri per l'innovazione, creando così ben 2.000 nuovi posti di lavoro.

E' lo stesso Primo ministro Salmond a comunicarlo: "in 5 anni verranno creati posti di lavoro altamente qualificati e specializzati. Perchè - continua il Primo ministro - è necessaria una nuova ed entusiasmante collaborazione tra tutte le parti della vita pubblica, con l'industria scozzese, le istituzioni di istruzione superiore, le multinazionali, le nostre piccole e medie imprese e i nostri partner del settore pubblico tutti insieme a lavoro per fornire soluzioni ai problemi della società."

E la Sardegna, la Silicon Valley del Mediterraneo, così definita in tante e diverse occasioni, che cosa fa?

La Sardegna, terra della innovazione tecnologia, pioniera sin dagli anni '90 di soluzioni tecnologiche per migliorare la vita dei sardi e non solo dei sardi che investimenti compie?

Dal CRS4 a VideOnLine, passando per Tiscali e le tante piccole e medie start-up in ICT, molto è stato fatto nella nostra terra. E proprio per questo la nostra terra, in teoria, non dovrebbe conoscere la recessione e nemmeno la crisi industriale. Gli investimenti dovrebbero essere cospicui e costanti proprio in questo settore, ma soprattutto non dovremo conoscere neanche quella compromissione delle nostre terre, a discapito della nostra salute, che tanto ha caratterizzato l'industrializzazione contemporanea della nostra isola.

Purtroppo però la Sardegna non investe come potrebbe e dovrebbe in innovazione tecnologica, perchè la politica che sino ad oggi ha governato la nostra terra non ci ha creduto. O meglio non crede nei sardi. Non abbastanza potremo dire, se facciamo eccezione per qualche anno di più serie politiche di e-government.

Nel complesso la nostra politica non incontra lo spirito creativo - per non dire geniale - della nostra terra. Appare tutto scontato: qualsiasi scoperta o invenzione di una qualsiasi azienda high-tech, o centro di ricerca scientifica. Soprattutto non si colgono i risvolti economici - per non parlare di quelli sociali - di questo importante settore che tutto abbraccia.

In Scozia invece Salmond, che non è esattamente un nativo digitale, ne riconosce l'importanza, e punta su grossi e rilevanti investimenti, ma sopratutto vede il ruolo che la sua nazione deve avere in seno alla tecnologia in Europa e nel mondo. La nostra terra, una diseredata Silicon Valley attende così il suo riscatto.

Is Novadores credono in questa economia, che in Scozia così come nello stato di Malta e in altre paesi del mondo è divenuta l'economia portante del loro paese. Is Novadores credono che anche la Sardegna debba ritrovarsi in questa linea economica tracciata da più parti, dalle nazioni più avanzate in Europa come Scozia, Catalogna e Irlanda.

Ecco perchè lavoreremo e ci batteremo per un investimento mirato, ma soprattutto un investimento strutturale dell'economia sarda verso il settore del cosiddetto ICT - Tecnologie dell'informazione e della comunicazione, che molto hanno ancora da dare e da sviluppare e che non attendono altro che la politica faccia il suo dovere: creare e spingere verso le soluzioni migliori per la società.

*************************************************************

** 35 milioni di euro sono la spesa che la Regione Sardegna spende per tutto il suo comparto amminitrativo, enti compresi, nonchè per i finanziamenti e le manuntenzioni straordinarie.

*Articolo correlato tratto dal sito del governo scozzese:

http://www.scotland.gov.uk/News/Releases/2013/04/over-2000-jobs-at-new-30million-innovation-centres

Postiamo la traduzione letterale della notizia:

30 milioni di sterline per creare oltre 2.000 posti di lavoro e nuovi centri per l'innovazione

Edimburgo 23.04.2013

Dovrebbero essere creati nel corso dei prossimi cinque anni a tre nuovi centri di innovazione lanciato oggi dal Primo Ministro più di 2000 posti di lavoro.

Supportato da £ 30.000.000 di finanziamenti pubblici, i centri - sostenuta dal Consiglio Funding scozzese e condotto dalle università di Glasgow e Edimburgo - si concentreranno sullo sviluppo di leader mondiale della tecnologia scozzese e scienze della vita.

Nei loro primi cinque anni, i tre centri sono progettati per creare più di 2000 posti di lavoro.

L'annuncio è stato dato da Alex Salmond, nel corso di una visita al nuovo ospedale generale di Glasgow sud. Uno dei nuovi centri, concentrandosi sulla medicina stratificata e innovazione, sarà costruito presso il nuovo Sud-uno dei più grandi siti ospedalieri d'Europa.

Gli altri due centri si svilupperanno sensori state-of-the-art e sistemi di imaging e tecnologie sanitarie digitali assicurando che la Scozia continua ad essere un pioniere nel campo delle scienze della vita, tecnologie innovative, le idee e lo sviluppo.

Sig. Salmond ha detto:

"La Scozia è sempre stato un leader mondiale nell'innovazione e questo nuovo finanziamento di £ 30 milioni, realizzato attraverso il Consiglio Funding scozzese, per i centri di innovazione rafforza l'impegno del governo scozzese per la scienza e la tecnologia e il luogo di protegge la Scozia come leader mondiale nel campo delle scienze della vita , tecnologia innovativa, le idee e lo sviluppo.

"Inoltre, si prevede di creare 2.000 posti di lavoro nei loro primi cinque anni - un numero enorme di posti di lavoro in un campo di valore altamente qualificati e di alta.

"Questa è una nuova ed entusiasmante collaborazione tra tutte le parti della vita pubblica, con l'industria scozzese, le istituzioni di istruzione superiore, le multinazionali, le nostre piccole e medie imprese e dei nostri partner del settore pubblico che lavorano insieme per fornire soluzioni ai problemi sulla domanda che di questa industria in Scozia da innovazione di supporto per la crescita futura.

"Innovation Centres offrono giochi mutevoli opportunità di collaborazione tra il nostro accademica e attività di base. L'investimento e il modello di partnership è unica e il loro potenziale di crescita è enorme. "

Scottish Funding Council sedia John McClelland, ha detto:

"Questo è il primo di una serie pianificata di scozzesi di finanziamento degli investimenti del Consiglio di istituire centri di innovazione per le industrie chiave della Scozia. Questi centri sfruttare l'innovazione accademica e imprenditoriale per creare posti di lavoro e accelerare la crescita economica in Scozia ".

Professor Anton Muscatelli, Principal e Vice-Cancelliere dell'Università di Glasgow, dove sarà ospitato due dei centri di innovazione incentrate sulla medicina stratificata e sensori e sistemi di imaging, ha detto:

"Siamo enormemente orgogliosi del fatto che l'Università di Glasgow sarà sede di due centri leader nel mondo dell'innovazione si concentra sulla medicina stratificata e sistemi di sensori.

"Entrambi i nostri centri di innovazione saranno perfettamente posizionata per promuovere la comprensione della scienza di avanguardia e di dare un contributo duraturo per l'economia del paese. Altrettanto importante, le scoperte che fanno forniranno benefici reali per la qualità della vita delle persone in tutto il mondo. "

Il terzo centro di innovazione sarà il Digital Health Institute in Scozia, che si concentrerà sulle nuove tecnologie abilitanti l'assistenza sanitaria e la fornitura lontano da ospedali e istituti di facilitare la vita indipendente.

DHI sedia professor George Crooks OBE, ha detto:

"Abbiamo piani ambiziosi per rivoluzionare l'efficienza dei servizi sanitari in Scozia e al tempo stesso migliorare le esperienze dei pazienti, così come nutrimento e di ispirazione per i nostri imprenditori a raccogliere la sfida e garantire la Scozia rimane all'avanguardia del settore."

Peter Silvester, Presidente Europa, Medio Oriente e Africa di tecnologie Vita ha detto:

"La stratificazione Medicina Scozia Innovation Centre è un progetto di rottura suolo, che rappresenta una vera e propria opportunità di cambiare il modo in sanità sarà praticata. Life Technologies fornirà servizi e la piattaforma di analisi genetica con la sua base, la tecnologia Ion Proton sequenziamento del DNA dei semiconduttori, ad una velocità, la precisione e il costo che sarebbe stato impossibile solo pochi mesi fa. La visione di questo progetto è quello di combinare i dati genomici dettagliati di un individuo con le informazioni più tradizionale del paziente per consentire decisioni cliniche più veloce, più preciso ed efficace. Questo è un punto di svolta nella storia della ricerca medica, e c'è molto di più a venire ".

New South Glasgow Hospitals

Informazioni generali

Come parte della Greater Glasgow e il programma di Clyde di modernizzare i servizi sanitari un nuovo 1.109 letti hospital adulto e un ospedale 256 letti per bambini sono in costruzione su Southern General Campus. Il nuovo £ 842m a finanziamento pubblico in New South Glasgow Ospedali vedranno integrata per bambini e adulti ospedale costruito su Southern sito General Hospital. I nuovi ospedali forniranno servizi di alta qualità che sono tempestive, accessibili e costantemente disponibile, fornendo l'accesso locale ai servizi medici e chirurgici di base e consolidare specialistica e terziario su un minor numero di siti all'interno della città.

Il progetto è attualmente in tempo e sul bilancio.

La prima fase del nuovo sviluppo, il blocco di laboratorio (£ 75.8m IVA esclusa) completato marzo 2012 ed è divenuta operativa nel giugno 2012. L'adulto e ospedali per bambini iniziato il lavoro in loco a fine marzo 2011 e del pieno sviluppo è previsto per essere operativo / in servizio entro la fine di giugno 2015. Il completamento definitivo dei lavori tra paesaggio, ecc è prevista per l'estate 2016.

Il New South Glasgow Ospedali progetto ha istituito una serie di obiettivi economici fondamentali che devono essere incorporati nella consegna del progetto, con un focus particolare su una formazione mirata e di reclutamento. Il progetto ha fissato un obiettivo di 250 nuovi operatori reclute, tra cui 88 apprendisti. Ad oggi il progetto ha consegnato 190 nuovi entranti, tra cui 54 apprendisti. Il progetto ha anche sostenuto più di 140 tirocini per i giovani e ha dedicato programmi di coinvolgimento con le scuole primarie e secondarie locali. Per consegnare il sopra si rivolge il progetto ha istituito un corso di formazione dedicato e centro di reclutamento in loco, che offre supporto alle imprese nel soddisfare le esigenze di reclutamento. Andando oltre relativa formazione di costruzione, il progetto attraverso l'appaltatore principale, ha sostenuto e finanziato nell'ambito di un Centro di Eccellenza in Sanità Cardonald College. Questo sarà fornire ai giovani le capacità e le competenze per intraprendere una futura carriera nel settore sanitario. In relazione alle PMI e alle imprese sociali le opportunità di subappalto sono pubblicizzati attraverso il sito web del progetto e Glasgow Business Portal. Questo è supportato da fatti su misura per le PMI e le imprese sociali, con oltre 800 imprese impegnate.

Go to top